Translate

venerdì 31 agosto 2012

Seconda Edizione, Minisito e altre Storie







Miei cari e mie care,




oggi vi parlerò di varie novità che riguardano tanti aspetti della mia produzione letteraria, del calendario di pubblicazioni al momento previste e di iniziative previste per il mio ultimo romanzo, PRIMUS. Già che ci sono risponderò, per finire, alle vostre perplessità relative all’infodump, anche se non ho intenzione di dedicargli troppe energie in quanto ne abbiamo già discusso diverse volte. Ma andiamo con ordine.



Seconda Edizione




Per chi di voi ha sognato e ha sperato leggendo i miei racconti più suggestivi... Per chi si è innamorata dei miei protagonisti, delle donne che ho raccontato e descritto... Per chi di voi, infine, che ha consumato le pagine della mia Prima Generazione a furia di leggerla, Roberto Incagnoli, il direttore editoriale della Lettere Animate Editore, ha pensato di farvi questo omaggio: la seconda edizione del mio libro forse più evocativo pubblicato: ULTIMA THULE. Il romanzo, del quale sono tornato in possesso di tutti i diritti, è stato rivisto come nuovo progetto editoriale che affiancherà PRIMUS per Natale. Il testo sarà aggiornato da chi scrive su alcuni aspetti. Dal punto di vista editoriale si prevede la realizzazione di un pocket book, cioè un tascabile, con una nuova copertina, una nuova prefazione, una nuova quarta e un nuovo titolo per distinguerlo dalla vecchia prima edizione. So che alcuni di voi vorrebbero una nuova edizione di "Alfa e Omega", il mio primo libro, ma date tempo al tempo, ragazzi. Intanto, vi consiglio di conservare con cura le vostre copie, se le avete, relative al primo set di esemplari pubblicati. Sono le più rare e si distinguono da quelle dei set successivi per i colori tendenti all'azzurro (mentre le copie più recenti virano al verde). Tornando alla Nuova Seconda Edizione di ULTIMA THULE, è per me è un grande onore che un mio libro già edito venga riproposto al pubblico da un nuovo Editore. Un risultato notevole, se si pensa che il sottoscritto non pubblica con una Big ma con una piccola Casa Editrice.


Althaira è sempre attenta


Il mio nuovo minisito by Lettere Animate


Un'altra novità molto carina riguarda la realizzazione sul sito del mio Editore di un minisito a me dedicato completo di una videointervista esclusiva su PRIMUS, biografia aggiornata, un PDF con l'anteprima del romanzo e, tra breve, di tutte le recensioni che man mano appariranno sul romanzo. Per vedere il minisito potete cliccare sul titolo di questo post oppure vedere  qui . Lo stesso minisito appare anche nella sezione "Dicono di Me".



Romanzo inedito “ISDN”: prospettive  


Anche se al momento ho cominciato seriamente “NEXIUS” sto lavorando moltissimo anche sul fronte del primo romanzo che ha iniziato la Seconda Generazione. Quello che al momento conoscete come “I Segugi di Newton”, un libro completamente inedito di grandi dimensioni per il quale ho speso notevole energie. Voi sapete che non finisco mai di imparare e di sperimentare nuove tecniche e soluzioni narrative sia per i romanzi esistenti come semplici idee, sia per quelli inediti già completi. Questa infinita pletora di studi è importante per tendere verso opere che siano il più possibile efficaci. Al momento, sto modificando “ISDN” (il titolo è provvisorio) e questo non perché il libro sia poco valido, intendiamoci, ma perché la ragion d’essere della mia Seconda Generazione è l’innovazione. In particolare, sto seguendo 4 linee guida principali:


1) Eliminazione di qualsiasi infodump e/o conversione in modo di raggiungere un livello di integrazione perfetta

2) Raggiungere un giusto equilibrio tra “raccontato” e “mostrato” prediligendo questo o quell’aspetto a seconda delle scene e della loro importanza per la Storia.

3) Attenzione particolare alla verosimiglianza dei dialoghi, fondamentali per uno opera multilivello come questa

4) Raggiungere un livello di fruizione tale che chiunque lo possa leggere, anche se digiuno di conoscenze bio-etiche, tecniche e filosofiche.
Scrivere è bello, ma faticoso

Il romanzo potrebbe vedere la luce tra circa un anno sempre per conto della Lettere Animate Editore. Attenzione: ancora non esiste alcuna “lettera d’intenti” per questo libro e quindi quel “per conto di…” è solo una linea generale e non esiste nulla di certo. Io e l’Editore ne abbiamo però parlato e lui si è mostrato pronto a esaminarlo con viva attenzione proprio in vista di una pubblicazione da programmare nel prossimo anno. Ecco perché lo sto rivedendo con la mia solita pignoleria. ISDN, che differenza di PRIMUS è un romanzo più votato alla Fantascienza classica, è un libro corale, cioè con vari protagonisti, molto complesso. La sua innovazione sta nel presentare caratteristiche sia di SF Hard che Soft. Il tutto con uno stile assolutamente a prova d’errore.

 

Nuovi orizzonti per PRIMUS


Nuove recensioni PRIMUS:


Sono previste altre 4 nuove recensioni di PRIMUS. La prima è già apparsa su www.storiedilibri.it  Seguiranno a ruota anche www.sulromanzo.it, TrueScienceFantasy.it e Fantascienza.com. Il libro sta suscitando una certa divisione per quanto riguarda il suo genere di appartenenza: non sono pochi coloro che dicono, sebbene non ad alta voce, che PRIMUS potrebbe essere l’esponente di un nuovo sotto-genere della Narrativa Fantastica. Confesso che provo una certa soddisfazione su questo punto. sarò sincero. Non so se il mio ultimo libro abbia davvero iniziato un sotto-genere nuovo o meno, ma so che volevo scrivere un romanzo diverso da quelli ai quali siamo abituati qui da noi. Sembra proprio che ci sia riuscito e di questo devo ringraziare anche chi legge, e cioè voi.


Infodump: serve?

Se consideriamo la stessa parola, “infodump” è facile pensare che, per definizione, debba essere eliminato senza indugi da qualsiasi testo che voglia essere anche solo decente. Ma, a prescindere dall’ambito e dal genere di uno scrittore, dobbiamo notare che evitare l’infodump non significa fare a meno delle informazioni ma saperle armonizzare con il testo. Per quanto mi riguarda, la mia posizione verso l’infodump tende a eliminarlo. Certo, dirà qualcuno, le informazioni possiamo in qualche modo evitarle quando si tratta di generi che non richiedono informazioni precisi per capire la trama, ma quando abbiamo a che fare con un romanzo di Fantascienza Hard come ci regoliamo? La risposta è: studiando e procedendo a tagliare rami secchi anche a costo di gettare via sezioni di informazioni per le quali abbiamo perso molto tempo. Concordo con chi dice che ciò che conta è la Storia e non le informazioni. Nel caso di un romanzo SF Hard è complesso, ma non è che eliminare l’infodump da un Fantasy sia una passeggiata. Per “ISDN” sono arrivato a una soluzione da poco ed è uno di quei motivi per i quali ho provveduto a ri-scrivere il libro. Ho eliminato il 100% di infodump nonostante il romanzo sia, a tutti gli effetti tanto Hard quanto Soft SF. Come ho fatto? Beh, dev’essere ancora pubblicato, vi pare? Volemose bene




Massimo Valentini




72 commenti:

  1. Sono molto felice di queste eccellenti novità. Un libro pocket con la tua firma mancava alla schiera dei tuoi titoli e io di Ultima non ne so nulla. Lo comprerò: sarà il mio regalo di Natale!

    Serena

    RispondiElimina
  2. Però! Sei sempre attivo eh Val? Meravigliosa la notizia del pocket, lo comprerò volentieri. Mi divwertirò parecchio a leggere le differenze tra la prima e la nuova edizione. I tuoi libri sono spettacolari e meritano tutto il successo del mondo!

    Lara

    RispondiElimina
  3. Io non ho il romanzo del quale parli e quindi ne comprerò certamente almeno una copia. Ma sono felicissima che il mio scrittore preferito sia così apprezzato.


    Mariella

    RispondiElimina
  4. Adoro questo sito e i tuoi libri, ovvio!!!! Belle notizie, fantastiche direi!!! Bravo Val!!!! Comprerò il pocket e certamente anche ISDN! Devono essere fantastici!!!

    PS: io possiedo le due versioni di Alfa e Omega: la prima da leggere, le altre due da conservare. Delle differenze di copertina ne conosco ogni dettaglio. La seconda serie si differenzia per la copertina ma anche per il testo che è stato limato di alcune parole. Ma quale "vale" di più?

    Rispondete please

    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione con la copertina acqua marina, la prima x capirci, che tra l altro mostra refusi. I disegni che aprono i racconti sono fatti meglio. Ne esistono poche copie a differenza della seconda versione


      Franca

      Elimina
  5. Nuovo anno nuovi successi! Sei sempre il numero uno per me Val!

    Marica

    RispondiElimina
  6. Cioè, stai dicendo che per Natale sarà pubblicata Ultima Thule Seconda Edizione? Che beeeeeeeeeello! My sister and my lovely friend saranno le prime destinatarie del libro. Io adoro quel romanzo!!!!!!

    Jessica

    RispondiElimina
  7. Notizie da leccarsi i baffi

    Ancora non mi spiego perchè le big pensino ai soliti pennivendoli invece che a gente come te.

    Lorella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perche' Val non e' commerciale e le spalle sono nude, se capisci cosa voglio dire

      Elimina
  8. Ok lo compro il libro. Spero non costi tanto!

    Silvietta

    RispondiElimina
  9. Sono sei anni che la mia libreria contempla solo la tua firma tra gli scrittori "nostri", ormai. Cioè, io Ultima lo conosco a memoria. Comprato quando lo presentasti al liceo classico di Rende. Fu amore a prima vista: lessi una copia della libreria della scuola e poi comprai il romanzo qualche giorno dopo alla libreria Domus. Era diventato una droga: quelle pagine sono state consumate!!! Bellissima storia e Angelika è un personaggio da paura!!!! Un romanzo pazzesco! Sfido io che il nuovo editore voglia pubblicarlo


    Diana

    RispondiElimina
  10. Il vero erede dei grandi romanzi d'amore. Una storia suggestiva e scritta da brivido! E se penso che sei stato davvero in Antartide i brividi li provo davvero ma non di freddo, di eccitazione letteraria!!! Comprerò quessta nuova edizione per il gusto di confrontarla e la curiosità di vedere la coeprtina. Se quella di PRIMUS è splendida questa sarà da orgasmo

    Federica

    RispondiElimina
  11. ISDN attrae molto la mia curiosità. A me piacciono i romnzi importanti e complessi ma scritti in modo chiaro. D'accordo con te sull'infodump!!

    Marco

    RispondiElimina
  12. La mia sorellina è in brodo di giuggiole per Ultima e io per ISDN... ma visto che lei ha la paghetta dovrò essere io a comprarle la copia, come al solito. Val sei troppo pubblicato!!!! Scherzo, eh!!! ^__^
    Sono content dei tuoi successi, sei speciale

    Mirella

    RispondiElimina
  13. E pensare che sei uno dei pochi emergenti che leggo con piacere. Anzi, ormai non si può più parlare di te come un emergente, visto che sei "emerso" da parecchio e sei a quota sei libri pubblicati. Ma con questi sarai a otto! Ma non è che hai intenzione di vincere il Campiello? No perché se è così io sarà in prima fila a fare la lollipop girl :-)

    Eleonora

    RispondiElimina
  14. Comprerò "ISDN". Mi piace come suona. Secondo me già così il titolo è una figata

    Franco

    RispondiElimina
  15. Splendida la nuova pubblicazione di "Ultima Thule".


    Splendida la notizia della probabile pubblicazione del nuovo romanzo


    E splendida anche la nuova recensione di "Primus".

    Ma questa Angela Ferri è una lettrice?

    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah, sarà una collaboratrice del sito oltre che una lettrice. Se leggi bene lo dice chiaramente che conosce quasi tutti i suoi libri

      Marcella

      Elimina
    2. Sono una fan ^_^


      Angela

      Elimina
  16. La recensione è puro godimento per i miei occhi. Ovvio che sono d'accordo con chi l'ha scritta. Primus è un capolavoro

    Marzia

    RispondiElimina
  17. Che belle notizie Val!!!

    leggo la rece

    Laura

    RispondiElimina
  18. Comprerò anche questi ma tra poco ti chiederò la fun-card, mio caro! Insomma, ho acquistato tutti i tuoi libri, meriterò un buono sconto!! ^__^

    Elena

    RispondiElimina
  19. I pocket li adoro. Sono carini e pratici. Non vedo l'ora di vedere e rileggere questo libro

    Sandra

    RispondiElimina
  20. Molto bella l'idea della Seconda Edizione. Lo comprerò senz'altro anche perché "Ultima Thule" è descritto benissimo. Da infarto la cura che usi per scrivere i tuoi libri. Ne sono positivamente shoccata, dico davvero.

    Azzurra

    RispondiElimina
  21. Cosa dire? Ottima direi questa escalation di pubblicazioni. Si vede che il tuo nome veleggia bene. Vai così! :-)

    Elena

    RispondiElimina
  22. Adoro quete cose. Specialmente i libripiccoli e carini. Sono sicura che Ultima Seconda Edizione sarà una piccola perla. Auguri

    Katia

    RispondiElimina
  23. Ehi che bello! Auguri!!!

    Vanessa

    RispondiElimina
  24. Ho divorato la nuova rece che è bella articolata e completa.

    Anna

    RispondiElimina
  25. Auguri Max! I tuoi libri meritano di essere pubblicati e ripubblicati semper et ubique

    Margherita

    RispondiElimina
  26. Ciao a tutti :-) Complimenti Val per queste splendide novità :-) non perderò neanche la Nuova Seconda Edizione di Ultima Thule!!!!!! Insieme a Primus sarà un'ottima idea per i regali di Natale :-) Regalo migliore di questo non si può fare :-)

    Paola

    RispondiElimina
  27. Ciao Paoletta!!!!!!!! Bentornata!!

    Angela

    RispondiElimina
  28. Io acquistai il mitico Alfa e Omega prima versione, mi pare e anche se ancora leggibile mostra la corda: troppo evidenziato con matitine e penne, uffa! Ehi, una figata il minisito. Sei carino, eh! :-)
    Gran cosa la pubblicazione number two di Ultima. La casa editrice fa bene a pubblicarlo, è un romanzo evergreen!!!! EHi, nuovo libro in vista? Sei una macchina da "uscite" continue

    Barbara

    RispondiElimina
  29. Notizie splendide! Una nuova ondata di titoli tuoi attende il mondo!!! :-) Goduria! :-)


    Gaia

    RispondiElimina
  30. Io ho comprato ogni cosa da te pubblicata!!! Penso che sono una super-fun, :-)


    Maria Pia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pure, ragazza: siamo almeno in due :-)

      Hasta Val siempre! ^_^


      Simona

      Elimina
  31. Figata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    Lea

    RispondiElimina
  32. Mitico stò post! Ehi, comprerò anch'io! E poi Ultima non l'ho mai letto: sarà l'occasione per conoscerti meglio

    Monica

    RispondiElimina
  33. Splendido il minisito.

    Me gusta!

    Vicky

    RispondiElimina
  34. Stai diventando famoso, Val!! Davvero, mai saputo che un Autore non spalleggiato dalle major fosse così "pubblicato". Un risultato notevole e fa bens perare quelli che sperano ancora che l'editoria di qualità, non eap, si accorga di loro. Sei il nostro orgoglio!!!

    PS: comprerò il "nuovo" romanzo e anche l'altro, quello inedito

    Rita

    RispondiElimina
  35. Penso che ormai Val sei lanciatissimo. Pubblichi a tutto spiano ed io sono contenta per te. Per me che ti leggo da una vita è un'emozione nuova ogni volta che so che un tuo libro è in via di pubblicazione. Per me sei il simbolo di chi riesce anche se siamo tutti figli di un Paese dove la meritocrazia narrativa è cosa ardua. Tu, invece, sei qui e ci fai sognare. Magari, un giorno, anche i miei timidi scritti saranno pubblicati.

    Carmen

    RispondiElimina
  36. A me stè cose piacciono da morire. Ma non sarà troppo presto pubblicare un nuovo romanzo quando "Primus" è uscito da pochi mesi? Vabbè che il genere dovrebbe essere diverso. Ehi non fraintendete! Io non ho mai letto "Ultima Thule", eh!!!

    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah io penso che questo libro non sia pericoloso per Prmus perche' e' una nuova edizione non un libro nuovo di zecca. L'editore semplicemente ha fatto la stessa scelta di una major che ripubblica il romanzo di un bravo autore.


      Mariella

      Elimina
    2. Concordo


      Angela

      Elimina
  37. Cara Rita, l'editoria a pagamento va incontro a tre categorie di persone:

    gli ingenui, che si fanno convincere dalle dolci parole delle eap

    gli imbecilli, che credono di essere geni della narrativa e pensano saranno famosi e cercati dalle donne/dagli uomini

    Io facevo parte della prima categoria ma ho aperto gli occhi quando un giorno una mia amica venne da me col suo libriccino di 100 pagine pubblicato a pago (poesie, ovvio). Il libro era scandaloso ma in compenso lei era raggiante e camminava sospesa tra cielo e terra. Costo? 3.500 euro. E lei era pure convinta che fosse la strada d'elezione!!
    Val è uno dei pochi che invece pubblica a tutto spiano ed è nemico giurat delle eap. Già questo significa molto per me.

    Azzurra

    RispondiElimina
  38. Ma perché la gente che pubblica a pagamento esiste ancora? Ma non erano estinti?

    Martha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macché estinti!!!! Non lo sai che noi italici siamo un popolo di cantanti (Amici), cabarettisti (Zelig) e scrittori (Editori a pagamento?) Tutti a scribacchiare libretti da quattro soldi e magari quelli bravi per davvero sono fuorviati da chi paga migliaia di euro per niente. Val è davvero uno dei pochi, forse il solo, che riscuote un certo successo pur non essendo pubblicato da Editori di Grido, ma tracciando comunque un percorso artistico libero da pubblicazioni a pago e da storie trite, tipo quelle dei vampiri. Lo ammiro molto, per questo, ma è davvero una luce sola. Il resto della gente pensa davvero che per pubblicare si paga!!

      Stella

      Elimina
  39. Io adoro Ultima Thule. Sono curiosa di vedere quali sono le modifiche. SPero tu non abbia cambiato la fine, eh!!!

    Erica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, Ultima non sarà toccato in modo "selvaggio", non penso proprio figurati! Tranqui ^_^

      Diana

      Elimina

  40. Привет, ребята! Я, наконец, читать PRIMUS и рады, что купили его. Новые, красивые, эротические, даже когда символы имеют секс с тобой будет купить другие книги, в настоящее время прилагаются и тогда он действительно хорош. Массимо, я даю вам, как старому другу, вы восхитительны.

    K




    RispondiElimina
  41. Non ho letto Ultima Thule ma avevo cercato di ordinarlo tempo fa: nulla! Adesso potrò leggerlo ^_^

    Roberta

    RispondiElimina
  42. Te lo consiglio ma attenta: genera lacrime e sangue e voglia di leggere e leggere!!! Un meraviglioso romanzo che è anche una storia d'amore oltre il tempo. E poi i cuore del libro sono le descrizioni da cardiopalma dell'Antartide. Sublimi! Solo Valentini poteva scrivere un libro così. Vedrem com'è questa nuova edizione

    Jessica

    RispondiElimina
  43. Che dirti Roberta? Un romanzo esemplare. Perfetto se ti piacciono le storie d'amore struggenti e dolcissime, ma mai mielose. Tratto da un viaggio vero di Valentini... io ne possiedo solo fotocopie fatte su un libro della mia ex scuola. Comprerò ovviamente il libro vero e proprio

    PS: anch'io possiedo una copia di Alfa e Omega ma il mio ha la copertina sul verde. Secondo set di copie? Vale di più o meno? Quali sono quelle più rare?

    HELP!!!!!!!


    Federica

    RispondiElimina
  44. Ciao a tutti!

    Sono felice di ritrovarvi ancora numerosi su "Gabbiani delle Stelle" e che le novità siano gradite. Sono davvero entusiasta per la seconda edizione di Ultima Thule così come lo sono per i fantastici risultati ottenuti da Primus.
    Ora vi vorrei raccontare un piccolo aneddoto relativo alla concezione dell'editoria a pagamento; un episodio che secondo me rende l'idea di quanta disinformazione ci sia sull'argomento e che evidenzia, come qualcuno di voi ha detto, l'esistenza di molte persone ingenue e di tante altre piene di sè senza giustificazione.
    Circa una ventina di giorni fa ero in pausa a lavoro e sentivo delle colleghe che discutevano scherzosamente sulle caratteristiche dei segni zodiacali. Il fulcro del discorso era l'arte connessa al segno della bilancia. Una di loro si vantava bonariamente di essere appartenente a questo segno e che quindi era artista visto che pare che i bilancia siano predisposti all'arte. L'altra ha rafforzato il concetto dicendo che era un connubio vincente (bilancia e arte) e che ne era prova il fatto che la figlia appartenente al già detto segno, aveva pubblicato un libro aggiungendo con orgoglio di madre una frase che mi stava causando una crisi isterica: "Mia figlia è un'artista, ha anche pubblicato un libro... mi è costato 2000 euro ma non immagini quanto sia brava!"...
    Già solo questo meriterebbe un dibattito, ma vedere la faccia della prima collega che chiedeva informazioni per essere presa in considerazione dagli editori a pagamento mi ha raggelato. Così sono intervenuta (non ce l'ho fatta...per poco non mi uscivano le bolle!) e ho spiegato che pubblicare a pagamento non è pubblicare anzi... chi pubblica a pagamento non è un artista, semmai uccide l'arte.

    Tutto questo per dire che ancora c'è qualcuno che crede sia giusto pagare. Bene, non biasimo chi lo fa a priori ma vi prego non la chiamiamo arte e per favore di polli che si sentono aquile io ne ho abbastanza!

    "Mi è costato 2000 euro ma non non immagini quanto sia brava!" ... no, proprio no.

    Scusate l'incursione ma non ho resistito alla tentazione di condividere con voi questa esperienza.
    Saluti, Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pagare per pubblicare è come pagare per lavorare. Chi lavorerebbe in questo modo? Il fatto è che la gente oggipensa di sapere tutto ma non sa nulla.

      Rosa

      Elimina
    2. Grazie Anto. Io conosco un tale che ha pagato per pubblicare le sue poesie. Illegibili le poesie vanesio il tale. Non volle mai dire quanto pagò ma il suo editore era a pagamento...

      Paolo

      Elimina
    3. Le tue colleghe sono campioni medi, Anto! Oggi i libri non sono più come un tempo, visti cioè come opere che solo gente di qualità poteva scrivere ma un prodotto di consumo. Ed ecco che accanto a libri di qualità, sempre meno, i libri-trash

      Marcella

      Elimina
    4. Gente idiota! Non sono neanche da rispondere Capisco che però, tu sia la ragazza di uno con le palle da questo punto di vista ^__^ e quindi ti sia scaldata. Ma credi a me: lascia perdere quelle oche


      Vanessa

      Elimina
    5. 2.000 euro per pubblicare? E cosa avrebbe scritto l'artista inquestione? VAmpiri e gnokki?

      Marica

      Elimina
    6. Il mondo è fatto dagli imbecilli!!!! Anto lasciale perdere. Hai mai pensato che sono invidiose?

      Serena

      Elimina
    7. Che cretine!

      Giulia

      Elimina
    8. Io le avrei mandate al diavolo! Pagare per pubblicare? E sarebbero scrittori? Fanno ridere!!!!!!


      Cristina

      Elimina
    9. Dal canto mio se foi un editore a pago lo farei alla grande: se esiste tanta gente che paga perché non guadagnarci? Tanto questilibri non sono distribuiti e le librerie le vedono da lontano! ANto, per questo, lascia perdere: costoro nn saranno mai avvataggiate

      Sandra

      Elimina
    10. Concordo ragazze


      Ornella

      Elimina
  45. Dal canto mio se fossi un editore a pago lo farei alla grande: se esiste tanta gente che paga perché non guadagnarci? Tanto questi libri non sono distribuiti e le librerie le vedono da lontano! Anto, per questo, lascia perdere: costoro nn saranno mai avvantaggiate

    Sandra

    RispondiElimina
  46. L'editoria a pagamento e' qualcosa che non ha senso. Non fa selezione e non fa alcuna distribuzione.


    Ornella

    RispondiElimina
  47. Si chiama vanity press... quelli che pagano per pubblicare non hanno nessuna voglia di migliorare il proprio lavoro... Io non li leggo per principio


    Monica

    RispondiElimina
  48. La vanity press è buona solo per chi pensa di essere un'aquila ed è un pollo. fanno bene però gli editori a pagamento: con tanti artistoidi pronti a regalare "grana" per vantarsi di aver pubblicato un libro ne approfitterei anch'io

    Franco

    RispondiElimina
  49. Ragazzi perdonatemi, questa è una richiesta rivolta direttamente alla prof Margherita del fan club: per la ri-pubblicazione di "Ultima Thule" abbiamo pensato a integrare opinioni da parte di chi ha già letto la prima edizione. Nello spazio di una pagina dovranno quindi essere presenti tre opinioni, ciascuna di circa 300 battute. Una di queste è riservata al fan club di cui la signora Margherita, se ho capito bene, è presidente. Se accetta, dovrà firmare con nome, cognome e città di residenza. La proposta è rivolta unicamente a lei (non guardate me: non decido io per queste cose!). La invito a rispondere qui. Anche la frase, se vuole, può formularla direttamente qui o attraverso valentini.nde@libero.it

    Grazie per l'attenzione

    Massimo Valentini

    RispondiElimina
  50. Grazie a nome mio e del fun, Capo: saremo felicissime di contribuire Una cosa: possiamo firmare tutte? Siamo 26

    Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo no, professoressa. Ne risulterebbe una pagina di nomi quando invece il fine è quello di presentare tre pareri di altrettante lettrici. Mi farebbe molto piacere, però, questo è certo. Deve, quindi, scrivere il suo nome, cognome e città a nome del fan club. Grazie

      Massimo Valentini

      Elimina
    2. Lo immaginavo. D'accordo, sarà fatto. Grazie per la simpatica idea e disponibilità


      Margherita

      Elimina

Qui, se vorrete, potrete scrivere i vostri commenti. Vi attendo numerosi...